• 17 MAG 20
    • 0
    Cos’è la micrognazia

    Cos’è la micrognazia

    Cos’è la micrognazia? 

    La Micrognazia è un termine che descrive una mandibola inferiore eccessivamente piccola. A volte, questa patologia, viene anche chiamata Ipoplasia (sottosviluppo) della mandibola.

    Nei casi diagnosticati di Micrognazia mandibolare, la mandibola del paziente è molto piccola e causa difficoltà respiratorie con correlati problemi al nutrimento del bambino. Per questo motivo, spesso, nei neonati con micrognazia, può essere conveniente e necessario utilizzare capezzoli speciali al fine di agevolare la corretta alimentazione.

    Spesso questa problematica coesiste anche con la retrogenia che comporta una mandibola di dimensioni normali ma in una posizione posteriore anomala.

    La micrognazia di solito si corregge da sola man mano che il bambino cresce, specialmente durante la pubertà, periodo nel quale la mandibola cresce maggiormente. In ogni modo, è possibile migliorare l’estetica e l’occlusione correggendo i difetti di allineamento dei denti.

    La micrognazia può essere ereditaria (trasmessa dai genitori ai bambini attraverso i geni) o può essere causata da una mutazione genetica. In alcuni casi, la causa è sconosciuta.

    Quali sono i sintomi della micrognazia?

    I bambini con micrognazia mostrano spesso segni di un fallimento nel loro sviluppo generale e i sintomi di questa malformazione variano per ogni bambino ma possono includere:

    Apnea notturna del sonno (arresto temporaneo della respirazione durante il sonno.

    Difficoltà di alimentazione.

    Tempi di alimentazione lunghi.

    Respirazione rumorosa.

    Difficoltà a dormire.

    Difficoltà ad ingrassare.

    In alcuni casi, i genitori sostengono che il bambino diventi blu quando si allatta o dorme. A volte l’ipoplasia della mandibola può dare l’impressione di macroglossia (ipertrofia o aumento del volume della lingua) e perdita di catarro o saliva a causa della mancanza di sviluppo della mandibola. Inoltre, si osserva una sproporzione dei segmenti del viso a causa della riduzione della mandibola. Può anche essere accompagnata da vari gradi di microtia (orecchio piccolo)..

    Micrognazia e apnee ostruttive notturne 

    La micrognazia e altre malformazioni craniofacciali, come specificato in precedenza, sono spesso associate a grave ipoplasia mandibolare, che può causare ostruzione delle vie aeree superiori mediante la retroposizione della base della lingua all’interno dello spazio faringeo posteriore.

    Molti pazienti micrognatici hanno limitazioni di grado variabile dell’apertura della bocca, direttamente correlate ad alterazioni morfologiche del condilo, fattori meccanici secondari alla breve lunghezza del corpo mandibolare. In tutti i casi, si può riscontrare un’apertura orale limitata dalla breve lunghezza del corpo e del ramo mandibolare.

    Il primo step per una corretta diagnosi dell’apnee ostruttiva notturna è rappresentato dall’esame di polisonnografia, in cui viene rilevato il numero totale di episodi di apnee in un’ora, il numero totale di ipossia o ostruzione parziale in un’ora e la somma di entrambi. Un ulteriore esame di approfondimento è rappresentato dalla fibroscopia respiratoria.

    A chi rivolgersi in caso di micrognazia? 

    La micrognazia è una causa di allineamento dentale anomalo (cattiva occlusione) per questo è  necessario rivolgersi a un dentista pediatrico, ad un ortodontista o un chirurgo maxillo-facciale, per correggere i difetti nell’allineamento dei denti durante la fase di crescita e dentizione.

    La micrognazia isolata può correggersi automaticamente durante la crescita, specialmente durante la pubertà.

    Il nostro team eseguirà un esame fisico e approfondirà la storia medica del paziente scoprendo quindi la presenza di sindromi genetiche ereditaria. A seconda dei casi potranno essere eseguiti diversi test medici, come radiografie dentali o TC cranio facciali.

    Potrebbe anche interessarti:

    Mento retruso: non solo estetica: https://www.ortognaticaroma.it/mento_retruso_non_solo_estetica/

    Apnee ostruttive notturne: quando il problema è dento-scheletrico: https://www.ortognaticaroma.it/apnee-ostruttive-del-sonno/

    Beautyfull-chin: l’intervento per correggere il mento retruso: https://www.ortognaticaroma.it/beauty-full-chin/

    Mento retruso: Beauty-full chin Vs Geniplasticahttps://www.ortognaticaroma.it/beauty-full-chin-vs-genioplastica-le-differenze/

     

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Cancella risposta