• 22 AGO 21
    • 0
    La pappagorgia: cause e rimedi per dire addio al doppio mento

    La pappagorgia: cause e rimedi per dire addio al doppio mento

    Una delle zone dove è più difficile eliminare il tessuto adiposo accumulato è proprio nella zona inferiore del mento, meglio conosciuta come pappagorgia. Il grasso sottocutaneo, accumulato in questa zona, può divenire un vero problema estetico importante per molte persone, obese e non, che osservano come progressivamente quell’area acquisisca più volume e flaccidità.

    La pappagorgia o doppio mento è quindi una condizione non esclusiva delle persone anziane e in sovrappeso: può essere presente anche in persone magre e giovani, specialmente in coloro che hanno avuto un ipo-sviluppo della mandibola.

    Oggi esistono molteplici metodi chirurgici e non chirurgici per rimuovere il doppio mento, tra cui: liposuzione del doppio mento, lipolaser del doppio mento, e avanzamento mandibolare tra gli altri. Esamineremo, insieme al Dott. Valerio Ramieri, (chirurgo maxillo facciale specializzato proprio nel trattamento della pappagorgia), ogni metodo, in modo che tu possa scegliere l’opzione migliore per te.

     

    La pappagorgia 2

    Oggi esistono diversi metodi per dire addio alla pappagorgia.

    Che cos’è la pappagorgia?

    La pappagorgia o doppio mento fa riferimento ad un collo con un volume eccessivo sotto il mento e sotto la mandibola. Questo eccesso di grasso attenua o addirittura cancella l’angolo normale tra collo e mandibola; L’angolo cervico-facciale non è quindi definito e il profilo appare appesantito. Il doppio mento è quindi un rilassamento cutaneo che si verifica sotto il mento e le guance. Ciò è dovuto alla mancanza di elasticità del tessuto cellulare e all’assottigliamento dell’epidermide in questa zona del corpo.

    In genere è dovuto al passare del tempo e alla perdita di elasticità del derma, ma a volte intervengono altre circostanze non così specifiche.

    Perché si sviluppa la pappagorgia?

    È importante distinguere tra quattro tipi di pappagorgia o doppio mento. Uno di questi si verifica a causa della perdita di elasticità della pelle sotto il mento, molto comune nelle persone anziane e in coloro che hanno perso peso molto rapidamente; un altro è dovuto ad un accumulo di tessuto adiposo in questa zona, cioè grasso, che si osserva solitamente nelle persone in sovrappeso, soprattutto quando abbassano la testa; un terzo motivo è dato da una perdita di forza nel muscolo del mento, causandone l’incurvamento; E infine, l’ultimo è dato un ipo-sviluppo della mandibola inferiore che comporta un osso mascellare corto dando un aspetto di doppio mento.

    Quali sono le cause della formazione della pappagorgia?

    Non tutti i doppi menti sono uguali e non compaiono tutti per le stesse ragioni. Sebbene non sia un problema di salute, la pappagorgia suppone un problema estetico e per risolverlo dobbiamo prima conoscere l’origine del nostro doppio mento. Pertanto, tra le cause della comparsa del doppio mento ci sono:

    Fattori genetici: se i membri più anziani della tua famiglia hanno il doppio mento, potresti essere portato ad ereditarlo anche tu.

    Invecchiamento della pelle: con il passare del tempo la nostra pelle e i nostri muscoli perdono compattezza e tonicità e questo può comportare cedimenti nella zona del sottomento.

    Obesità o sovrappeso: Quando si hanno chili in più, il tessuto adiposo può accumularsi nella zona del mento; Questo è particolarmente visibile quando le persone colpite abbassano la testa.

    Mandibola retrusa o mento poco sviluppato: Alcuni problemi nello sviluppo della mandibola, come la mandibola troppo piccola o la mandibola retrusa, possono far sembrare che ci sia un doppio mento quando, in realtà, l’osso mascellare è così corto che la pelle o la muscolatura della mandibola sporge, dando il doppio aspetto del mento.

    Perdita di peso rapida: Quando dimagrisci bruscamente, la pelle del doppio mento può essere flaccida e priva di elasticità, perché non si ha avuto il tempo di adattarsi ai cambiamenti.

    Come sapere se la mia pappagorgia è data da un accumulo di grasso?

    La visita diagnostica può chiarire qualsiasi dubbio sulla vera natura del problema: se il doppio mento può essere “pizzicato” in modo voluminoso sarà grasso, se scivola facilmente quando si afferra la zona sotto la mandibola sarà eccesso pelle, e se le bande platismiche – le linee che vanno dal mento alle clavicole – diventano più marcate con alcuni movimenti, corrisponderà a un problema muscolare. Infine quando ll problema è correlato ad una malocclusione dento-scheletrica del volto con ipo-sviluppo della mandibola, il paziente apparirà con un profilo particolarmente retruso o arretrato con probabili problemi di respirazione, russamento, masticazione e altro.

    Come eliminare la pappagorgia senza la chirurgia?

    Per ottenere una mascella definita, esistono diverse tecniche di medicina estetica che non richiedono un intervento chirurgico ma che purtroppo non sono strade definitive nel combattere il doppio mento. Filler con acido ialuronico, Ultherapy noto anche come lifting non chirurgico, il laser CO2 e criolipolisi sono i migliori trattamenti per definire la mascella senza l’utilizzo del bisturi.

    Quali sono gli interventi chirurgici che possono eliminare la pappagorgia?

    Una volta definita la causa principale che comporta il doppio mento si potrà intervenire con il percorso chirurgico più adatto alla risoluzione del problema: liposuzione della zona sub-mentoniera in caso di eccesso di grasso, genioplastica di avanzamento del mento e chirurgia ortognatica di avanzamento mandibolare nei casi in cui il problema sia collegato ad un ipo-sviluppo del mento e della mandibola, lifting cervicale in caso di flaccidezza e perdita di tono della pelle.

    Mento retruso e pappagorgia: genioplastica, protesi e ortognatica, come scegliere l’intervento più idoneo per dire addio al doppio mento?

    Il chirurgo, dopo un’attenta diagnosi, consiglia il paziente sul percorso chirurgico più risolutivo per il suo problema: i tre interventi appena nominati hanno tutti l’obiettivo di garantire una maggiore definizione del mento e della mandibola che, essendo poco pronunciata, comporta l’effetto “pappagorgia”.  Nel caso della genioplastica e delle protesi mentoniere si possono raggiungere risultati molto interessanti con il limite di azione sulla parte prettamente estetica del problema; L’ortognatica invece è da riservare solo ai quei pazienti che soffrono di una malocclusione dento-scheletrica che comporta una mandibola particolarmente arretrata che oltre alla ripercussione estetica sul doppio mento, comporta problemi di tipo funzionale su respirazione, fonazione, masticazione e postura.

    Doppio mento caso 1mento retruso

    Quando considerare la chirurgia ortognatica per correggere la pappagorgia?

    La prima cosa da tenere in considerazione è il grado di retrusione della mandibola (mancanza di proiezione del mento): se è molto evidente e nasconde, oltre che a problemi di tipo estetico anche importanti risvolti funzionali su respirazione, postura, masticazione e fonazione, la chirurgia ortognatica è la strada corretta da intraprendere. E’ un percorso chirurgico importante ma garantisce effetti definitivi e duraturi nel tempo.

    In cosa consiste l’intervento di chirurgia ortognatica per correggere il doppio mento?

    L’intervento da noi ideato, denominato Beauty-full chin ha proprio l’obiettivo di correggere le più severe secondi classi dento scheletriche caratterizzate da una retrusione accentuata del mento e di tutta la mandibola che tra gli effetti secondari genera proprio la pappagorgia. L’intervento consiste nell’integrazione di due tecniche, conosciute nella chirurgia maxillo facciale: la genioplastica Chin Wing (plastica al mento) che consente di modificare il terzo inferiore del volto in tutte le sue dimensioni, unita all’intervento bimascellare “counterlockwise rotation” del piano occlusale. Si tratta di un intervento di avanzamento mandibolare minimamente invasivo di circa tre ore in anestesia generale. La mandibola in sostanza “viene spostata in avanti” al fine di recuperare la giusta armonia facciale, facendo scomparire in maniera consequenziale il doppio-mento.

    A chi posso rivolgermi per correggere la pappagorgia/doppio mento?

    Il team di Ortognatica Roma è specializzato in tutti gli interventi di armonizzazione facciale tra cui anche la tanto temuta “pappagorgia” o doppio mento. Riceviamo a Roma in via Nomentana 311 ma effettuiamo anche consulenze online per i residenti all’estero e per chi, per altri motivi, non può raggiungerci.

    Può anche interessarti approfondire:

    Mento sfuggente: un problema non soltanto estetico

    Come correggere il doppio mento

     

     

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Cancella risposta

Photostream