• 05 SET 21
    • 0
    Chirurgia endoscopica dei polipi nasali: durata, prezzo e step principali

    Chirurgia endoscopica dei polipi nasali: durata, prezzo e step principali

    I polipi nasali sono escrescenze indolori, traslucide che si sviluppano all’interno del naso. Questi si formano nel rivestimento dei passaggi nasali e dei seni paranasali; Sono associati alla sinusite polipoide ma non sono cancerosi. Queste formazioni, caratterizzate dalla comparsa di grappoli o gocce, sono solitamente causate da infiammazioni dovute ad asma, infezioni, allergie, ecc.

    Quando i polipi nasali non raggiungono dimensioni molto grandi, cioè la loro dimensione è piccola, di solito non causano alcun sintomo. Tuttavia, quando le escrescenze sono più grandi, l’agglomerato di queste può ostruire i passaggi nasali e ostacolare alcune funzioni del sistema olfattivo come ridurre la capacità di percepire gli odori o, addirittura, comportare un problema alla respirazione ottimale.

    Sebbene la comparsa dei polipi nasali sia più comune negli adulti, la malattia può colpire qualsiasi individuo. Quindi ci sono diversi trattamenti per risolvere ed eliminare queste escrescenze. La poliposi nasale può essere trattata con farmaci che aiutano a ridurre o addirittura eliminare i polipi, ma in alcune occasioni è necessaria la chirurgia endoscopica sinonasale.

    In cosa consiste la chirurgia dei polipi nasali?

    Nella chirurgia endoscopica nasale si interviene sulle fosse nasali e sui i seni paranasali per ed il suo scopo è eliminare i polipi nasali ed aprire tutti gli osti naturali dei seni paranasali. La tecnica operatoria che presenta questo intervento è quello di aprire le “porte di ingresso” dei seni paranasali ed eliminare le infezioni e pulire i seni paranasali.

    Uno dei motivi che portano a considerare la chirurgia endoscopica dei seni paranasali è la presenza di sinusite cronica. La comparsa di polipi nasali contribuisce allo sviluppo della malattia e nel tempo si verificano infiammazioni e infezioni persistenti.

    Quando è necessaria la chirurgia endoscopica naso-sinusale?

    La chirurgia endoscopica dei seni paranasali diventa un’opzione necessaria quando compaiono polipi o l’infiammazione nasale e sinusale è cronica. Questa malattia ha un trattamento farmacologico ma quando i farmaci non eliminano le escrescenze anomale che causano l’ostruzione nasale, o ne riducono le dimensioni, è necessario intervenire con la chirurgia endoscopica.

    Quando la dimensione dei polipi nasali è significativa, può causare il blocco dei passaggi nasali. Allo stesso modo, provoca ostruzioni nelle vie di drenaggio dei seni paranasali ed è molto più probabile che la persona colpita contragga più facilmente un’infezione sinusale.

    I polipi nasali possono causare congestione nasale, perdita totale o parziale dell’olfatto, diminuzione delle capacità del nostro senso del gusto, naso che cola, mal di testa, gonfiore e disagio nella zona interessata e segni di stitichezza.

    Come abbiamo detto nel paragrafo precedente, i polipi nasali si sviluppano all’interno del naso, formandosi nelle vie aeree e nei seni. Pertanto, con la comparsa di queste escrescenze anomale, l’intera struttura naso-sinusale viene compromessa.

    Quindi, quando i farmaci non risolvono la malattia e l’area rimane infiammata e infetta e, quindi, le funzioni del nostro sistema olfattivo continuano ad essere limitate, è necessario ricorrere alla chirurgia endoscopica sinonasale. Pertanto, le caratteristiche mediche che definiscono un paziente che richiede un intervento chirurgico sono le seguenti:

    • Contrarre la sinusite, indipendentemente dal suo tipo. Questa malattia si verifica quando c’è un aumento dei batteri nei seni e si verifica un’infezione da virus o batteri. Quando la sinusite è acuta, può essere trattata con farmaci, ma se la sua soluzione non viene raggiunta, può portare a sinusite cronica, rendendo necessaria la chirurgia endoscopica del seno.
    • La poliposi nasale comporta crescite anormale del tessuto nasale interno o della mucosa chiamate polipi nasali. Queste, come altre malattie, hanno cure mediche con inalatori e pillole per ridurne le dimensioni. Anche in questo caso, e come abbiamo già detto in precedenza, l’intervento chirurgico è una soluzione molto più efficace.
    • Soffrire di epistassi implica soffrire di versamenti di sangue prodotti dalla rottura dei vasi sanguigni sulla superficie della cavità nasale, che porta a sangue dal naso.
    • Con la comparsa di tumori nasali e del seno, la chirurgia endoscopica del seno è l’unica opzione efficace. Ebbene, l’esistenza di queste anomalie qualunque esse siano e indipendentemente dalla zona aerodigestiva in cui si trovano, necessitano di un trattamento chirurgico per la loro totale rimozione.

    Una volta rese note le cause della malattia e svelata la priorità chirurgica in tutte di esse, il modo di procedere presso Endorinoroma è quello di richiedere un appuntamento con il nostro specialista per valutare la propria situazione e procedere così ad un eventuale preoperatorio .

    In cosa consiste la fase pre-operatoria della Chirurgia Endoscopica dei seni paranasali?

    Dopo la consultazione con lo specialista, il nostro team di consulenti ti contatterà per chiederti l’appuntamento in questione e specificare una data per l’intervento. Pertanto, il tempo di attesa tra la consultazione e l’intervento dipenderà dalla disponibilità della sala operatoria e dalla durata del periodo preoperatorio. Questo di solito richiede circa 7-10 giorni.

    Il preoperatorio viene eseguito regolarmente e consiste in una serie di esami, quali: elettrocardiogramma, esami del sangue e radiografia del torace. Quest’ultimo sarà necessario solo quando il medico lo riterrà opportuno. Inoltre, il nostro specialista potrebbe richiedere la scansione TC.

    Dopo il periodo preoperatorio, avrai un appuntamento con l’anestesista in cui ti verranno poste domande sul tuo stile di vita, i farmaci che prendi, quanti interventi chirurgici hai subito, tra le altre domande. Tutto questo viene fatto per confermare che sei idoneo come paziente per la chirurgia endoscopica sinusale. Una volta completato questo passaggio, non resta che assistere all’operazione e seguire una serie di istruzioni del medico.

    Come avviene la chirurgia endoscopica dei seni paranasali?

    La chirurgia dei polipi nasali si basa sulla chirurgia naso-sinusale endoscopica, pratica chirurgica che prevede la tecnica minimamente invasiva. Per questo stesso motivo non è necessario il ricovero/degenza in quanto il paziente può tornare a casa il giorno stesso dell’intervento.

    Il paziente che ricorre a questo intervento chirurgico soffre solitamente di sinusite cronica o polipoide che non è stato possibile correggere con il trattamento farmacologico. Pertanto, l’infiammazione nasale e l’ostruzione della struttura naso-sinusale sono più che evidenti. Come accennato in precedenza, sono diverse le malattie per le quali viene eseguita questa operazione poiché, tutte limitano o ostacolano alcune funzioni, se non tutte, del nostro sistema olfattivo.

    Pertanto, l’operazione di  rimozione dei polipi nasali viene eseguita per rimuovere queste escrescenze anomale che si sviluppano all’interno della nostra struttura seno-nasale che ostacolano le normali funzioni del naso: fungere da filtro per l’aria che respiriamo, drenare il fluido mucoso e darci la capacità di percepire gli odori.

    Come avviene l’intervento di chirurgia endoscopica nasale?

    Questa operazione viene eseguita in anestesia generale sebbene possa essere eseguita in anestesia locale, sedazione e analgesia del paziente. Tuttavia, questo sarà determinato dalla valutazione dello specialista. L’operazione per la sinusite polipoide ha due obiettivi: oltre a rimuovere i polipi dalla cavità nasale, viene eseguita la pulizia del seno.

    Questa tecnica rappresenta un grande progresso medico poiché ha notevolmente ridotto complicazioni e disturbi durante il periodo postoperatorio.

    Si usa una telecamera a cui  attaccata ad un’ottica di pochissimo spessore e lungo circa 15 o 20 centimetri. La telecamera ha una luce inserita per poter vedere l’interno della cavità nasale e la parte che comunica con la gola, che è dove normalmente si formano i polipi. È collegato a un monitor in modo che lo specialista possa vedere tutto ciò che può essere azionato attraverso il visore. In questo modo, tutti gli strumenti chirurgici utilizzati in questa tecnica sono adattati ad essa e progettati per poter aprire, tagliare e pulire l’intera struttura naso-sinusale.

    Quali sono i passaggi che vengono eseguiti nella chirurgia dei polipi nasali?

    Prima di arrivare in sala operatoria, devi consegnare tutta la documentazione richiesta nei ricoveri, anche se tutto questo ti verrà spiegato dal nostro servizio di assistenza ai pazienti.

    Arriverete così nella sala chirurgica dove lo specialista e l’anestesista, con cui avete avuto in precedenza il consulto, daranno il via all’intervento:

    Il primo passo sarà compiuto dall’anestesista che somministra l’anestesia

    In secondo luogo, e dopo che l’anestesia ha avuto effetto, verrà applicato un decongestionante nasale per sgonfiare l’area interessata.

    La terza cosa che viene eseguita è la dissezione della parete nasale, avvalendosi della fibra ottica di cui abbiamo parlato prima, per rimuovere il tessuto anomalo e ostruttivo.

    Per la quarta e ultima fase, i punti di sanguinamento verranno bloccati dopo che sono stati individuati. Questo viene fatto per prevenire il sanguinamento. In genere non viene applicato nel post operatorio nessun tampone, garantendo un decorso post-intervento del tutto confortevole.

    Come avviene il postoperatorio da chirurgia endoscopica sinonasale?

    Dopo l’intervento e il risveglio dall’anestesia, verrai trasferito in sala postoperatoria per il recupero di tutti i sintomi dell’anestesia. Potresti avvertire una sensazione di blocco nell’area interposta, poiché sarà stato effettuato un blocco per prevenire il sanguinamento. Il blocco può durare un paio di giorni fino all’arresto dell’emorragia.

    Alcune delle raccomandazioni dello specialista si baseranno sul non palpare l’area, sul soffiarsi il naso e sull’applicazione di gocce di soluzione salina, nonché sull’evitare il minimo sforzo fisico e il riposo, come regola principale.

    Poiché l’intervento è una procedura minimamente invasiva, il paziente può lasciare l’ospedale lo stesso giorno dell’operazione.

    Il recupero dall’operazione dura dai 3 ai 5 giorni, a seconda della situazione di ciascun paziente. E, per quanto riguarda la routine quotidiana, il paziente potrà recuperarla il prima possibile purché non richieda molto sforzo fisico, poiché, in tal caso, tornerà alla sua vita due settimane dopo la dimissione.

    Il medico ti prescriverà i farmaci e la loro durata e, inoltre, ti informerà dei farmaci che aumentano il rischio di sanguinamento, come l’aspirina o gli antinfiammatori. Consiglierà inoltre di seguire una dieta a base di pasti leggeri, morbidi e freschi, durante le prime ore dopo l’intervento e fino alla completa scomparsa dell’anestesia.

    Quanto dura la chirurgia endoscopica dei seni paranasali?

    L’intervento per la rimozione dei polipi nasali dura da 1 a 3 ore, ma l’intervallo di tempo dipende dalla complessità di ciascun paziente. Si esegue solitamente in anestesia generale ma si può ricorrere alla sedazione locale, e all’analgesia del paziente, secondo i criteri dello specialista.

    L’operazione dei polipi nasali non ammette incisioni esterne poiché procede con una telecamera e viene introdotta attraverso le narici per guidare il chirurgo, attraverso la parte superiore della cavità nasale, dove solitamente si formano i polipi. Trattandosi di un intervento minimamente invasivo, il paziente ha la possibilità di tornare a casa il giorno stesso dell’intervento, ma sempre in base alla valutazione dello specialista.

    Filippo Giovannetti

    Cosa include il prezzo della chirurgia endoscopica dei seni paranasali?

    L’operazione dei polipi nasali comporta la chirurgia endoscopica seno-nasale e i controlli postoperatori. Endorinoroma ha tutto il necessario per eseguire un intervento con la massima sicurezza ed efficacia per il paziente. Offriamo un prezzo fisso che include tutti i fattori essenziali per procedere.

    Dove è possibile effettuare l’intervento di chirugia endoscopica dei seni paranasali?

    La chirurgia endoscopia dei seni paranasali idonea alla rimozione dei polipi nasali è effettuata presso la nostra clinica nel cuore di Roma, in via Nomentana 311. Il team di EndorinoRoma è specializzato nella cura di tutte le patologie del naso e può garantirti soluzioni risolutive per tutti i problemi.

    Potrebbe anche interessarti:

    Polipi Nasali: come avviene la diagnosi

    I polipi nasali: cosa sono e come curarli

     

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Cancella risposta

Photostream