• 15 APR 21
    • 0
    Polipi Nasali: come avviene la diagnosi

    Polipi Nasali: come avviene la diagnosi

     

    I polipi nasali sono formazioni biancastre che compaiono all’interno dei passaggi nasali o dei seni paranasali e sono dovute a un processo infiammatorio della mucosa.

    Questi corpi semitrasparenti, sono benigni, ma possono crescere al punto da ostruire completamente i passaggi nasali.

    Come capire se soffro di polipi nasali?

    La presenza dei polipi nasali, soprattutto se di piccola dimensione, può essere asintomatica o può comportare sintomi spesso associabili a quelli del comune raffreddore, con una persistenza di maggior durata.

    Quali sono i sintomi tipici dei polipi nasali?

    Ostruzione respiratoria, secrezioni nasali, diminuzione di olfatto e gusto, russamento e dolori facciali sono tra i sintomi più comuni: di solito il medico può fare una diagnosi in base alle risposte dei pazienti sui sintomi e ad un esame diagnostico delle cavità nasali. I polipi possono essere visti con l’aiuto del rinoscopio, un semplice strumento illuminato.

    A chi rivolgersi in caso di polipi nasali?

    In genere, lo specialista a cui rivolgersi per questa patologia è l’otorinolaringoiatra o il chirurgo maxillo facciale che in base ai sintomi e ad una visita diagnostica delle cavità nasali può riscontrare il problema.

    In alcuni casi, la sola ispezione può non essere sufficiente a riscontrare la presenza di poliposi nasale e in quel caso è possibile avvalersi di ulteriori approfondimenti che il nostro team di EndorinoRoma è in grado di offrire.

    Quali sono gli esami da effettuare in caso di polipi nasali?

    Endoscopia nasale. Un tubo stretto con una lente o una piccola telecamera (endoscopio nasale) consente al medico di esaminare attentamente l’interno del naso e dei seni.

    Test di imaging. Le immagini ottenute da una scansione di tomografia computerizzata (TC) possono aiutare il medico a determinare la dimensione e la posizione dei polipi nelle aree più profonde dei seni e valutare il grado di gonfiore e irritazione (infiammazione).

    Questi test possono anche aiutare il medico a escludere altre possibili ostruzioni nella cavità nasale, come anomalie strutturali o altri tipi di crescita cancerosa o non cancerosa.

    Test allergici. Essendo la poliposi una patologia correlata ad un infiammazione cronica, lo specialista potrebbe avere la necessità di testare la pelle per determinare se eventuali allergie stanno contribuendo al manifestarsi di questa complicanza. Con un test cutaneo, piccole gocce di agenti allergenici (allergeni) vengono perforate o raschiate sulla pelle dell’avambraccio o della parte superiore della schiena. Il medico o l’infermiere controlleranno la pelle per i segni di reazioni allergiche.

    Se non è possibile eseguire un test cutaneo, lo specialista potrà prescrivere un esame del sangue che rileva anticorpi specifici contro vari allergeni.

    Test di screening per la fibrosi cistica. In età infantile la poliposi nasale è piuttosto rara ed in genere associata alla fibrosi cistica. Il medico può quindi suggerire di testare la fibrosi cistica, una malattia che colpisce le ghiandole che producono muco, lacrime, sudore, saliva e succhi gastrici.

    Il test diagnostico standard per la fibrosi cistica è un test del sudore non invasivo che determina se il sudore del bambino è più salato del sudore della maggior parte delle persone.

    Analisi del sangue. Il medico può testare il sangue per bassi livelli di vitamina D, che sono associati ai polipi nasali.

    Cosa fare in caso di presenza di polipi nasali?

    La poliposi nasale è una malattia difficile da curare completamente.

    E’ determinante affidarsi ad un team di professionisti specializzati nelle patologie nasali al fine di sviluppare un piano di trattamento a lungo termine appropriato per controllare i sintomi e trattare i fattori, come le allergie, che possono contribuire all’infiammazione cronica.

    L’obiettivo del trattamento per i polipi nasali è ridurli o rimuoverli. I farmaci sono generalmente il primo metodo. A volte può essere necessario un intervento chirurgico

    In cosa consiste l’intervento di endoscopia nasale per rimuovere i polipi nasali?

    Quando la terapia farmacologica non porta alla risoluzione del problema, l’intervento chirurgico di endoscopia nasale (FESS)è la strada corretta da percorrere. L’intervento ha l’obiettivo di rimuovere i polipi e correggere i problemi dei seni paranasali che causano l’infiammazione: il chirurgo inserisce una piccola telecamera illuminata (endoscopio) in una delle narici e lo guida nelle cavità del naso. Lo specialista utilizza minuscoli strumenti per rimuovere polipi e altre sostanze che bloccano il flusso di liquidi dai seni paranasali. La chirurgia endoscopica è attualmente indolore e viene generalmente eseguita in anestesia generale senza necessità di degenza ospedaliera.

    E’ una soluzione definitiva?

    L’intervento rappresenta sicuramente la strada più risolutiva per questa problematica, tuttavia, non è da escludere una piccola percentuale di possibili recidive anche dopo l’intervento.

    Esistono delle raccomandazioni per chi soffre di polipi nasali?

    Si raccomanda ai pazienti con poliposi senonasale di eseguire quotidianamente una pulizia nasale con soluzioni saline per pulire le fosse nasali dal muco trattenuto che, quando superinfetto, mantiene e stimola il processo infiammatorio e quindi la crescita dei polipi.

    Perché rivolgermi al team di Endorinoroma?

    Siamo un team multi-specializzato in tutte le patologie del naso: l’esperienza pluriennale dei nostri dottori ci permette di pianificare terapie altamente personalizzate sulla base della storia clinica del paziente, trattando anche molteplici patologie presenti nell’area nasale. Poliposi, sinusite, setto deviato, ipertrofia dei turbinati, apnee ostruttive del sonno e russamento, riniti e perforazioni del setto sono solo alcune delle patologie che siamo in grado di trattare.

    Dove posso effettuare una visita con Endorinoroma?

    Ci troviamo a Roma presso la clinica Assunzione di Maria Santissima, in Via Nomentana 311. La nostra clinica è a facilmente raggiungibile dalle stazioni ferroviarie di Roma Termini e Roma Tiburtina.

     

    Potrebbe anche interessarti:

    I polipi nasali: cosa sono e come curarli

    Polipi Nasali: come avviene la diagnosi

    Lascia un commento →

Lascia un commento

Cancella risposta

Photostream