• 16 NOV 18
    • 5
    Tutto quello che devi sapere sulla Surgery First

    Tutto quello che devi sapere sulla Surgery First

    La surgery first è un approccio chirurgico innovativo che interessa molti ambiti. Nel caso dell’ortognatica un percorso basato sulla surgery first prevede una prima fase di valutazione in cui si esamina il caso, si prendono le impronte e si programma l’intervento. Quest’ultimo, come suggerisce il nome “surgery first”, viene affrontato PRIMA di montare l’apparecchio dentale: in tal modo si ottengono diversi vantaggi, su tutti la riduzione del tempo in cui il paziente dovrà portare l’apparecchio stesso. Se l’ortodonzia classica prevede un tempo medio di 2 anni, l’ortognatica in surgery first scende a soli 6 mesi. La durata dell’intervento è di circa 2 o 3 ore: il paziente, dopo un paio di settimane, può tornare a lavorare. La bocca nei primi tempo rimane gonfia ed è indispensabile assumere cortisone e applicare ghiaccio. Il dolore dura grossomodo tutto il primo mese, per poi ridursi e diminuire piano piano.

    Da notare come, dopo l’operazione di surgery first, vengano applicati degli elastici o un bite per mantenere in sede i muscoli. A questo punto inizia il percorso di ortodonzia per allineare i denti. È quasi scontato il verificarsi, in questa prima fase, di un fenomeno chiamato RAP, per cui i denti si muovono più velocemente e i muscoli tendono a ristabilire la situazione precedente l’intervento. Non c’è da preoccuparsi. Un bravo chirurgo lo sa, e in tandem con un ortodontista competente, saprà gestire questo spostamento fisiologico senza alcun problema. Il percorso di ortodonzia, come riportato sopra, avrà una durata indicativa di 6 mesi, un tempo record che ad oggi non trova eguali in nessuna alternativa chirurgica e non. Al termine l’apparecchio viene smontato e il risultato finale è un sorriso perfetto e un’articolazione temporo-mandibolare (ATM) armoniosa e funzionale.

    Vantaggi della Surgery First rispetto alle altre soluzioni

    Se ci sono le condizioni è sempre consigliabile optare per la chirurgia ortognatica in surgery first. Questo per diversi motivi, legati a loro volta ai vantaggi impliciti in un approccio del genere. Il primo, come detto, è la durata: tempi di recupero rapidi e un periodo di trattamento con apparecchio fisso ridotto al minimo significano meno disagi per il paziente, che potrà tornare subito o quasi a lavoro e alla vita di tutti i giorni. La chirurgia in surgery first è inoltre meno dolorosa e comporta un gonfiore contenuto. Il paziente è in grado di aprire la bocca già uscito dalla sala operatoria e sa che potrà togliere i punti appena dieci giorni dopo l’intervento. Insomma, i benefici della surgery first e della chirurgia ortognatica in generale sono davvero tanti: prenota un appuntamento e vieni a scoprirli nel nostro studio!

    Focus On Surgery First

    Cos’è la surgery first in chirurgia ortognatica?

    E’ un approccio di ortodonzia pre-chirurgica di preparazione all’intervento di chirurgia ortognatica. Rispetto  all’ortodonzia pre-chirugica tradizionale necessaria per preparare l’occlusione dentale all’intervento chirurgico, con la Surgery first  il paziente viene immediatamente operato, saltando quindi la fase di ortodonzia prechirurgica.

    Perché scegliere la Surgery first in chirurgia ortognatica?

    L’ortodonzia prechirurgica tradizionale costituisce il più gravoso ostacolo psicologico per il paziente che vede peggiorare la sua situazione occlusale ed estetica durante il trattamento. In questo periodo, infatti, il suo dismorfismo si aggrava in modo eccezionale perché l’ortodontista va ad eliminare quegli adattamenti anatomici che mascherano il difetto. Con la Surgery First, questo problema viene ovviato, passando direttamente alla fase chirurgica di correzione della malocclusione.

    Tutti i pazienti possono effettuare la surgery first in chirurgia ortognatica? 

    Purtroppo la risposta è no: non tutti i pazienti sono candidati ideali a questo approccio di ortodonzia pre-chirurgica di preparazione all’intervento.

    Ecco alcuni casi in cui non è possibile

    Mancanza di coordinazione delle arcate: se la arcata superiore è molto stretta e non si adatta correttamente a quella inferiore.
    Estrazioni dentali che ostacolano la prevedibilità dei risultati in alcuni casi.
    I pazienti con “viso lungo” hanno una maggiore tendenza all’instabilità occlusale e ad avere un morso aperto.

    Qual’è la durata totale di un percorso di chirurgia ortognatica in surgery first?

    Nella fase di ortodonzia pre-chirurgica in genere l’apparecchio viene montato pochi giorni prima dell’intervento chirurgico. Successivamente all’intervento invece, l’apparecchio dentale verrà tenuto dal paziente per circa 6-8 mesi.

    Come posso sapere se sono un candidato ideale alla surgery first? 

    Non è possibile sapere a priori se sarai un candidato ideale a sottoporti all’approccio surgery first, per poter comprendere la tua idoneità è necessario effettuare una visita specialistica presso il nostro centro portando un TC Cranio facciale e un modello in gesso dei propri denti. Solo così saremo in grado di poterti dire immediatamente se potrai affrontare l’intervento di chirurgia ortognatica con la modalità Surgery First.

    Dove  posso effettuare una visita per comprendere se sono un candidato ideale alla surgery first in chirurgia ortognatica? 

    E’ possibile effettuare una visita diagnostica presso il centro di Ortognatica Roma in via Nomentana 311, Roma. Il nostro team è a disposizione per valutare il percorso terapeutico più idoneo per garantire il miglior risultato estetico e funzionale nel minor tempo possibile.

     

    Potrebbe anche interessarti:

    Surgery First e Ortognatica: quando è possibile?

    Ortodonzia pre-chirurgica: la decompensazione ortodontica

     

    Ortodonzia pre-chirurgica: quanto dura?

    Lo sapete che la fase di ortodonzia pre-chirurgica nell'intervento di #ortognatica può durare anche pochi giorni, evitando quindi i disagi estetici dell'apparecchio ortodontico? Scopriamo di più insieme allla Dott.ssa Sara Marianetti, gnatologa del team! ?Booking: +39 3515040117? Web: www.ortognaticaroma.it? Clinica Assunzione di Maria Sant-ma, Via Nomentana 311, RomaDott. Valerio Ramieri Chirurgo Maxillo-Facciale Tito Marianetti Tito Marianetti Due Sara Marianetti #ortognatica #maxillofacciale #orthognathicsurgery #maxillofacialsurgery

    Pubblicato da Ortognatica Roma su Martedì 26 novembre 2019

     

    Lascia un commento →
  • Pubblicato daGiada Pasetti on 16 aprile 2019, 9:50

    Salve, io ho una seconda classe scheletrica con morso aperto, mandibola arretrata e laterodeviata. E’ possibile ricorrere alla tecnica surgery first anche nelle seconde classi?

    Rispondere →
    • Pubblicato daOrtognatica Roma on 26 aprile 2019, 19:57
      in reply to Giada Pasetti

      Gentile Giada,
      Certamente è possibile effettuare la surgery first anche in seconde classi. E’ necessario pero visionare i modelli in gesso per valutare se il suo caso sia idoneo o meno a tale tecnica. A disposizione, un cordiale saluto, Ortognatica Roma.

      Rispondere →
      • Pubblicato daGiada on 14 maggio 2019, 23:15
        in reply to Ortognatica Roma

        I modelli in gessi li ho? Servono solo quelli? Vorrei fissare appuntamento con il dott. Ramieri se e’ possibile…riceve solo il giovedi? Saluti..aspetto Vostro cortese riscontro…..
        Pasetti Giada

        Rispondere →
  • Pubblicato daGiulia on 10 maggio 2019, 1:19

    Salve,vorrei chiedere se esistono ospedali pubblici che svolgono la chirurgia in surgery first e i costi (circa) nel privato. Grazie e buon lavoro! Attendo risposta

    Rispondere →
    • Pubblicato daOrtognatica Roma on 30 gennaio 2020, 14:19
      in reply to Giulia

      Buongiorno e grazie per averci scritto. Non siamo a conoscenza di strutture pubbliche che utilizzano la surgery first, tuttavia le consigliamo di effettuare ulteriori approfondimenti a riguardo. Per informazioni specifiche sui prezzi dell’intervento le chiediamo di inviare una email a [email protected] oppure scriverci attraverso le pagine social, in posta privata. Grazie!

      Rispondere →

Lascia un commento

Cancella risposta

Photostream